gennaio 20, 2013

Punteggiatura

Punteggiatura. Sono vivo e vegeto. Sono vivo. E vegeto.
 (Paolo Cananzi)


Il fulcro di questo documentario, come del resto della maggior parte di tutti i documentari, può essere spiegato con la punteggiatura. L'idea di fondo è questa: si parte con dei punti interrogativi per arrivare, si spera, a dei punti esclamativi. Semplice e quasi banale, si parte con delle domande e si arriva a delle risposte.
In questa prima fase quindi sono concentrato sulle domande. Cos'è che mi chiedo sull'emigrazione? Molte domande ce le ho in mente da tempo, ma sono sicuro che sono esaustive? Non è che dimentico di chiedermi e di chiedere qualcosa di ugualmente fondamentale? Le domande, insomma.
Non è poi così banale come si crede. Domande sbagliate possono portare a risposte inutili. Bisogna prenderne atto. A ciò va aggiunto che, in questo particolare momento storico, la domanda che mi aleggia più frequentemente in testa è "come lo pagherò l'affitto 'sto mese?". Ecco, questo non aiuta.
Ma, a parte queste deviazioni, le domande sono al centro di questa prima fase.


Curioso che la risposta che cerco oggi sia un punto interrogativo. O no?

Nessun commento:

Posta un commento